Zur Navigation | Zum Inhalt
FVCML0208 10
Strumenti e convenzioni PDF Stampa E-mail
Mercoledì 14 Aprile 2010 08:58

I font fonetici

In MSWord per inserire i simboli fonetici bisogna selezionare Inserisci / Simbolo e poi scegliere il carattere necessario.

I font fonetici sono gratuiti e si possono scaricare dai siti:

Gli alberi sintattici

La cosa più semplice è creare la struttura a parentesi e poi generare online l’albero al sito: http://www.ironcreek.net/phpsyntaxtree/

Utili alternative sono:

Convenzioni per i testi di linguistica

Significanti. Parole nella loro forma esterna, termini stranieri non entrati a pieno titolo nella lingua italiana, lemmi, morfi grammaticali e lessicali vanno citati in corsivo (la parola cane è maschile, internet provider, ecc.), oppure se necessario in trascrizione fonologica (tra barre oblique //, la parola /'kane/). Se si citano frasi da commentare da qualche punto di vista linguistico, specialmente se se ne citano numerose è bene numerarle, e riferirsi ad esse mediante tale numerazione:

(1) La vecchia porta la sbarra

Come si vede 1 mostra una ambiguità di tipo sintattico, che un parser difficilmente riesce a risolvere.

Significati. Quando ci si riferisce ai significati delle parole si usino gli apici semplici ('). E.g. dogs 'cani'.

Trascrizioni. Come noto, le trascrizioni fonetiche vanno in parentesi quadra ['cja:ro], quelle fonematiche o fonologiche tra barre oblique /'kjaro/. Il confine sillabico è indicato mediante un punto in basso [.] /kja.ro/. Per le trascrizioni fonetiche e fonologiche, per l'Alfabeto Fonetico Internazionale (IPA) si usi il font gratuito SIL Encore IPA93, in particolare la variante SIL Doulos (che è il corrispondente del Times). Per le lingue alfabetiche non occidentali si usi un carattere della famiglia Times (per esempio il cirillico Times Cyr, ecc.).

Traslitterazioni. Per le lingue che non usano l'alfabeto latino, se la tesi non è sulla lingua in questione, le citazioni possono essere traslitterate. La traslitterazione deve seguire le norme standard per la lingua in questione. E' possibile dunque se si vuole citare un passo in russo traslitterare il testo, si può, ed è anzi preferibile lasciare il testo nella forma originale in cirillico. Se la testi è sulla lingua o sulla letteratura russa, ovviamente non è necessario, né auspicabile proporre la traslitterazione.

???? ??????? ?? ???? ? ?????
quwatu l-?insani fi ?aqlihi wa lisanihi
‘la forza di una persona è nella sua intelligenza e nella sua lingua’

 

[#]. Indica il confine di parola. [*] indica che una parola è impossibile, non grammaticale o errata (*bellizzare) oppure, se si tratta di lingue antiche, indica una fase molto antica ricostruita ma non attestata (AMARE *AO).

Grafia (<>). Quando si vuole indicare una grafia si useranno le parentesi uncinate, entro le quali si scriverà preferibilmente in maiuscolo (per esempio: <C> in italiano può indicare diversi suoni [k][tS]...).